Musei e arte

Sylvester Feodosievich Shchedrin, dipinti e biografia

Sylvester Feodosievich Shchedrin, dipinti e biografia

Sylvester Feodosievich Shchedrin - un rappresentante della tradizione pittorica russa, famoso per i suoi paesaggi e il talento per la scrittura di romantici scorci romantici. Nacque nel 1791 a San Pietroburgo.

Nella famiglia del pittore, non era il solo a possedere indubbie capacità per l'arte. In molti modi, la sua vita è stata predeterminata da parenti famosi: il padre, F.F.Shedrin, uno scultore, e lo zio S. Shchedrin, che, come insegnante presso l'Accademia delle Arti, ha dato un contributo considerevole al taglio del talento del ragazzo.

Essendo un bambino di nove anni, il futuro artista è entrato nella classe Landscape dell'Accademia delle Arti. Il suo mentore principale era M. M. Ivanov. Il giovane studente ha avuto successo nella formazione, è stato più volte premiato con medaglie per l'eccezionale abilità artistica. Ha ricevuto l'ultima medaglia alla fine dell'Accademia. Gli è stata anche data la possibilità di viaggiare all'estero per imparare dall'esperienza di artisti stranieri.

A causa dell'instabilità politica, Shchedrin fu in grado di venire in Italia solo nel 1819. Una volta in un paese in cui le tradizioni storiche della pittura sono forti, ha fatto del suo meglio per studiare le sottigliezze della maestria artistica nei minimi dettagli.

Passando da Roma a Napoli e ritorno, il maestro ha impresso sulle sue tele la bellezza della natura e delle città storiche italiane. Le abilità di Shchedrin gli hanno rapidamente portato fama e riconoscimento in Italia.

Shchedrin era intriso di un vivo interesse nel trasmettere gli stati d'animo più sottili della natura, perfezionò le sue abilità, raffigurando la natura di Napoli. Abituato in Russia in un certo modo, l'artista ha iniziato ad allontanarsi da esso e passare alla vivacità e alla sensibilità. Era particolarmente interessato alle viste sul mare e alle sottigliezze del gioco di illuminazione. Non è un caso che anche gli italiani, che non mancavano di capolavori pittorici, acquistassero spesso dipinti dell'artista.

Nelle opere originali di Shchedrin era prevista la direzione dell'ulteriore sviluppo dell'arte. I paesaggi dipinti a Napoli hanno una differenza fondamentale rispetto alle opere tipiche di quell'epoca. Principalmente, si concentra sulla trasmissione impeccabile dell'illuminazione e sul suo impatto sulla vita naturale, che sarà in seguito caratteristica degli impressionisti.

La brillante lungimiranza del colpo di stato nel principio stesso della pittura, che è destinato ad accadere alla fine del secolo, suggerisce che Shchedrin avesse veramente talento. Anticipando la rivoluzione imminente, l'artista, tuttavia, non è andato oltre il quadro della scuola classica e ha trasmesso la poesia della natura, principalmente con mezzi tradizionali.

La padronanza dell'autore sembra tanto più significativa poiché, nonostante ciò, è riuscito a mantenere la sua personalità. Non sorprende, quindi, che la galassia di straordinari pittori di paesaggi russi, che apparve in seguito, non oscurò il nome di Sylvester Shchedrin con la sua imponenza, ed è saldamente conservato nella memoria degli amanti dell'arte.

Morì nel 1830 all'estero, non avendo mai avuto il tempo di tornare nei suoi luoghi nativi.


Guarda il video: Bizet - Shchedrin, Carmen Suite (Potrebbe 2021).