Musei e arte

"Vagabondo sul mare di nebbia", Caspar David Friedrich - descrizione del dipinto


Vagabondo sul mare di nebbia - Caspar David Friedrich. 94,8 x 74,8 cm

Il dipinto "Wanderer over the Sea of ​​Fog" è in realtà un libro di testo per studiare lo stile e il contenuto emotivo dell'opera dell'artista romantico tedesco Caspar David Friedrich.

Il punto di riferimento è una persona, o meglio, il suo stato d'animo. Rappresentando una natura realistica, l'artista dà comunque la sua percezione attraverso il prisma dell'anima umana. Da qui i pensieri filosofici e mistici che certamente sorgono quando si guarda una foto di un pittore.

La figura umana sulla tela è un altro punto chiave. Pertanto, l'artista introduce lo spettatore nello spazio dell'immagine: questo non è un eroe sconosciuto in piedi con le spalle a noi, e noi, il pubblico, siamo su una sporgenza rocciosa e guardiamo la turbolenta distesa. Questa "inclusione" dello spettatore attraverso l'eroe, rivolta verso l'orizzonte, è un segno che abbiamo la creazione di Federico. Tuttavia, alcuni storici dell'arte sono inclini a credere che nell'opera presentata il maestro si sia raffigurato, e si offre di guardare tutto ciò che accade attraverso il prisma delle sue emozioni.

Il paesaggio, che una persona osserva, stupisce per la sua imponenza e monumentalità. Questo è il raro momento in cui, quando "immerso" in un'opera, si rompe attraverso il tremore. La nebbia che copre le vaste distese, pesanti e misteriose, rivela le aspre vette irregolari delle rocce. In lontananza, sono visibili potenti montagne, "puntellando" le nuvole. Tutto ciò crea una sorta di sentimento fantasmogorico.

Guardando l'eroe, che l'autore ci invita a prendere, possiamo notare una postura testarda, i capelli arruffati, una postura stanca, sebbene la gamba in avanti gli dia libertà e inflessibilità. Su di essa vediamo un cappotto scuro, stivali lunghi e un bastone in mano. È incredibile come con precisione Friedrich dalla parte posteriore sia stato in grado di ritrarre la profonda ponderatezza dell'eroe! Il personaggio di Byron viene subito in mente, un eremita volontario, un vagabondo che guarda tutto con una parte di cinismo e sventura. Nel dipinto di Friedrich, si fonde con il paesaggio circostante nel suo stato d'animo ... o il paesaggio gli fa gentilmente eco.

Il tema della solitudine è particolarmente acuto qui. Un uomo è alla ricerca di un modo per nascondersi dagli altri, per rimanere solo con se stesso, e Federico ha trovato lo scenario migliore per un tale "dialogo": la natura, identificata con l'eroe pensante e identificata con isolamento spirituale.

Indubbiamente, questa immagine è una delle più iconiche nella storia della pittura di una direzione romantica.


Guarda il video: Kunstmuseum Basel. Füssli. Drama und Theater (Potrebbe 2021).