Musei e arte

Theodor Kittelsen, biografia e dipinti

Theodor Kittelsen, biografia e dipinti

Theodor Severin Kittelsen è un artista, illustratore di libri e grafico proveniente dalla Norvegia. Di particolare fama ha portato disegni raffiguranti rappresentanti della mitologia scandinava tradizionale - troll, nonché paesaggi e opere basate su altri miti.

L'artista proviene da una grande famiglia mercantile della cittadina di Kragerö. È nato nel 1857. Insieme a lui, i genitori avevano otto figli e il maestro era il secondo. Da quando suo padre è morto in giovane età, i bambini più grandi hanno dovuto aiutare la madre a nutrire i più piccoli e se stessi, quindi Theodore ha avuto l'opportunità di iniziare presto una carriera lavorativa. Era un assistente pittore di Christiania (Oslo), che ha dato origine al suo amore per la pittura e l'arte.

Mentre lavorava come apprendista orologiaio, Theodore ebbe la fortuna di incontrare il filantropo Didrich Ol, che notò un talento indiscusso e decise di pagare per l'educazione del giovane alla scuola d'arte. Due anni dopo, il giovane andò a studiare in Germania, ma dopo soli 3 anni, il patrono smise di pagare le tasse scolastiche a causa di difficoltà finanziarie.

Teodoro dovette tornare a casa e andare a prestare servizio nell'esercito. Riuscì ad andare a Parigi, la Mecca degli artisti di quel tempo, per arrivare a Monaco. Ma i dipinti non potevano dargli da mangiare senza portare un reddito elevato e stabile.

Nel 1883, insieme a due maestri tedeschi, ricevette l'ordine di completare le illustrazioni per le fiabe norvegesi in tre volumi.

Quattro anni dopo, l'artista tornò per sempre nella sua terra natale. Il lavoro di un guardiano del faro sulle Isole Lofoten lo ha avvicinato alla natura e gli ha dato il tempo per la creatività. Nel corso degli anni, ha creato tre libri, sia il testo che le illustrazioni erano la sua paternità. Gli hanno dato fama e amore per gli ammiratori del suo lavoro.

Nel 1889 Kittelsen si sposò e la sua vita acquistò nuovi colori. Qualche anno dopo ha creato un libro che lo ha reso famoso. Si chiamava "Morte Nera", era dedicato agli eventi del Medioevo, quando la pestilenza infuria in Europa quasi trasformò la Norvegia in un deserto.

L'inizio del 20 ° secolo fu caratterizzato da significativi cambiamenti tecnici e industriali. Nel 1907, il maestro visitò i nuovi edifici della famosa compagnia energetica Norsk Hydro, dopo di che dipinse una serie di dipinti, Tales of the Waterfall. È dedicato alla grande costruzione e poetizza il progresso tecnologico e le conquiste dell'umanità.

Nello stesso anno, i maestri hanno assegnato il più alto riconoscimento del paese: l'Ordine di St. Olaf. L'anno 1911 fu segnato per l'artista dalla creazione di un'autobiografia. Muore nel 1914.

Lo stile creativo dell'artista norvegese è unico e riconoscibile. Le sue opere sono ancora popolari e spesso utilizzate come varie illustrazioni. Illustrazioni di fiabe e leggende locali hanno attirato l'attenzione sul folklore norvegese e lo hanno diffuso in tutto il mondo. Sembrano insolitamente moderni, come se uscissero da sotto il pennello o la penna di un artista della nostra generazione. Ovviamente, questo determina la vitalità del lavoro del maestro nel nostro mondo in continua evoluzione.


Guarda il video: Theodor Severin Kittelsen Art Collection, Burzum Tuistos Herz II (Potrebbe 2021).