Musei e arte

Il figliol prodigo, Giorgio de Chirico

Il figliol prodigo, Giorgio de Chirico

Il figliol prodigo - Giorgio de Chirico. 87 x 59 cm

Una realtà speciale, composta da oggetti di varie forme e trame, che dà un'impressione di welter (ma si ha anche la propria armonia e armonia) sullo sfondo di paesaggi desertici, creando un nuovo mondo metafisico, fluttuando sull'orlo del surrealismo e del surrealismo - tutto questo riguarda la pittura di Giorgio de Chirico in generale, e del suo dipinto "Il figliol prodigo" in particolare.

La famosa parabola biblica incarnava un'intera coorte di grandi artisti, ognuno alla volta: Bosch, Dürer, Rembrandt, Tissot, Polenov, ecc. Tutto questo lavoro è realistico, doloroso, in cui il pentimento e il talento, come una benedizione, sono i leitmotiv principali.

L'immagine di de Chirico appartiene al periodo decadente della creatività, e a prima vista qui tutto è sbagliato. Tuttavia, se osservi attentamente la peculiare presentazione del materiale, puoi cogliere una storia familiare che viene letta nella testa abbassata di suo figlio e a braccia aperte di suo padre. Distruggendo la logica della realtà, Chiriko ci lascia solo suggerimenti. Ma in modo sorprendente, questi suggerimenti sono sufficienti e l'implementazione peculiare della trama è molto emotiva per lo spettatore. Questo era il fenomeno della creatività dell'artista, che un tempo eccitava tutte le basi dell'arte.


Guarda il video: 1913. The Anxious Journey by Giorgio deChirico (Potrebbe 2021).